Regione Lombardia

STATO CIVILE: Matrimoni ed unioni civili

Ultima modifica 25 aprile 2020

I matrimoni civili sono celebrati dall´Ufficiale dello Stato Civile (Sindaco o suo delegato). Non è possibile celebrare il matrimonio nei giorni festivi nazionali, anche infrasettimanali, come Natale, S. Stefano, il primo dell´anno, la festa patronale, Pasqua e Lunedì dell´Angelo, 25 Aprile, 1° maggio, 1° Novembre ecc. La data e l´orario viene concordato con l´Ufficiale dello Stato Civile a seconda delle disponibilità, al momento della sottoscrizione del verbale di pubblicazione e, in caso di matrimonio su delega, alla presentazione della delega rilasciata dal Comune di residenza o della dichiarazione della sottoscrizione del verbale da parte dell´Ufficiale dello Stato Civile responsabile del procedimento. Al matrimonio dovranno essere presenti 2 testimoni maggiorenni (uno per lo sposo ed uno per la sposa) che dovranno essere muniti di documento valido.

Le unioni civili sono celebrate dall'Ufficiale dello Stato civile (SIndaco o suo delegato). Le parti, alla presenza di due testimoni dichiareranno di voler costituire l'Unione civile di fronte all'Ufficiale di stato civile, il quale leggerà gli articoli di legge relativi i diritti e doveri che ne conseguono.La data della cerimonia (dichiarazione di costituzione dell'unione civile) deve essere fissata nei 180 giorni dalla data di conclusione degli accertamenti disposti dall'ufficiale di stato civile. Come per i matrimoni civili le date devono essere preventivamente concordate.